martedì 3 giugno 2008

dopo l'idrogreno il GTL

e che è?
niente popo de meno che gasolio estratto dal gas metano anzichè dal petrolio.
Me cojoni che innovazione fantascientifica!
La grande idea è della Shell che annuncia trionfante questa nuova meravigliosa tecnologia che salverà il mondo. O quantomeno gli automobilisti.
Scoperto che l'idrogeno non diverrà mai un'alternativa alla benzina per motivi che chiunque voglia perdere cinque minuti cinque su internet potrebbe verificare, capito che le balle sulle auto ibride, elettriche, solari a vento e ad acqua girano da troppi anni per essere ancora credibili, ecco la nuova stronzata grazie a cui continueremo a muoverci su ottocentesche stufe, ma con la coscienza pulita.
Qualcuno illustri alla Shell come le auto già procedono a gas metano senza che questo venga sperperato in costosi procedimenti di trasformazione. Illumini poi i potenti anglo olandesi sulla natura speculare del gas rispetto al petrolio, ovvero due risorse finite e in via di esaurimento che sarebbe bene conservare per scopi più nobili che spostare bare di metallo.
Il tutto per rassicurare i consumatori, che le macchine a diesel che comprano oggi, con il gasolio a 1,5 euro, domani torneranno efficienti ed economiche come ai bei tempi che furono e che non devono farsi scrupoli a buttare nel pozzo nero del trasporto irresposabile e insostenibile i loro pochi risparmi. Ci sarà il gasolio estratto dal gas! che culo...

Più modestamente vorrei fare una domanda ai cervelloni di shell, fiat, ecc ecc: ma perchè per spostare il mio culo di ottanta kili devo portare a zonzo un blocco di ferro, plastica e gomma di almeno quindici volte il mio già non contenuto peso?

2 commenti:

sp ha detto...

la risposta loro sara': per farci guadagnare un sacco di soldi!!

attento che gasolio e' scritto male (prima di 1,5 euro).

tua hermione

Il Dottor Divago ha detto...

Corretto. Grazie (maledetta Hermione).