martedì 5 agosto 2008

46

Pian piano ci si abitua. Ma non è ancora casa mia.
Ci sono otto supermercati in duecento metri. Ma fare la spesa da Panorama era più facile. C'è la metro vicina, ma io continuo a muovermi con lo scooter. Raggiungo lavoro in dieci minuti, prima ce ne volevano quindici.
Trastevere e il centro sono decisamente più vicini, ma gli amici a colli aniene assai più distanti. Certo, ho ottomila pizzerie e ristoranti nei paraggi e due multisala raggiungibili a piedi. Nonchè feltrinelli dietro l'angolo. E non ci sono zanzare. E la casa non raggiunge la temperatura di fusione del nocciolo d'estate o i zero gradi Kelvin d'inverno.
I vantaggi ci sono. Specie quando rimango solo. Ma non ne beneficio appieno. Va bene ma dovrebbe andare meglio.

Nessun commento: