mercoledì 17 settembre 2008

La legge mutanda


Una spogliarellista chiacchierata scrive una legge contro gli indecenti costumi (se praticati sulla pubblica via) che viene approvata con grande enfasi da un governo di noti e infaticabili puttanieri.
Il senso dell'ironia è salvo, la decenza no. O viceversa, non è ancora chiaro.
Forse è solo la cara, vecchia, statalista paura della concorrenza? Si al sesso con la escort, no a quello nelle (Ford) Escort? Il corpo è mio e lo vendo solo io? Daltronde il Lodo Alfano mette al riparo dal carcere Fini e Berlusconi (Napolitano e Schifani almeno questa volta sembrano innocenti) ma qualcuno ha avvisato La Russa e Calderoli?

Nessun commento: