lunedì 6 ottobre 2008

ferrovie del gargano

Le parole sono importanti, lo diceva Nanni Moretti e nessuno se lo è filato.
Il linguaggio nato per comunicare viene impiegato in politica per il suo opposto, per non dire nulla. Ricordo bene questa frase in cui mi imbattei ai tempi dell'esame di scienza politica che verteva fra le varie cose anche sullo studio della lingua italiana in politica.
Eppure negli ultimi anni l'uso delle parole per dire il contrario di quel che le parole significano ha raggiunto livelli di involontaria comicità.
L'azienda di pullman che collega i paesi del Gargano con il resto d'Italia si chiama Ferrovie del Gargano. La differenza fra un'autostrada e una ferrovia sembra lampante ma ciò non ha scoraggiato gli imprenditori pugliesi. Sembrano pullman ma sono treni. Chissà gli aerei come li chiamano. Magari la Ryan air è una cooperativa di radio taxi e se qualcuno lo avesse spiegato ai piloti di alitalia che erano semplici tassinari magari avrebbero ridotto le pretese economiche.
Un virus che contagia tutto e tutti.
Quando mi licenzieranno per le cazzate che scrivo in orario di lavoro mi vanterò di essere stato promosso. Sperando che anche la busta paga se la beva.

Nessun commento: