lunedì 8 febbraio 2010

un tempo era tutta campagna (elettorale)


Chi scrive, quando era giovane, ha attaccato migliaia di manifesti politici ed è ancora convinto che le affissioni possano avere un'utilità. Quando vedo un'attacchino intento a darci giù di scopa, non dico che mi commuovo però...

Però occorre qualche riflessione. Durante le campagne elettorali i muri di paesi e città vengono invasi dai faccioni sorridenti e tutti uguali di migliaia di scononosciuti anelanti il tuo voto.
Poi uno li guarda bene e si convince che Lombroso tutti i torti non li aveva.




Ogni candidato predispone un tot di 100x70, 140x100 e se particolarmente facoltoso di 6x3, da cui affacciarsi per reclamare quel minimo di visibilità che spera si trasformi in consenso elettorale. Apparire per essere votati, quasi che le elezioni fossero il grande fratello.
Ma quante persone votano effettivamente un candidato perchè rimasti colpiti dal faccione ghignante?


Zero.


Lo sanno tutti eppure nessuno rinuncia a questo obsoleto strumento di propaganda. Se lo fanno gli altri devo farlo anche io. Chissà perchè poi uno si ritrova una classe dirigente del secolo scorso.


Un'utilità maggiore potrebbero avere invece le campagne di comunicazione organizzate dai partiti (esistono ancora i partiti????). Quelle che non si limitano a chiedere il voto per questa piuttosto che quell'altra faccia da culo, ma che mirano a posizionare il proprio brand.

Dopo aver visto i manifesti confezionati dal PD in vista delle regionali prossime venture, viene da domandarsi però se non sia il caso di vietare l'affissione di manifesti dall'efferata bruttezza. Capaci di turbare i minori e precipitare nell'afasia anche l'elettore più infervorato.


Il Partito Democratico da quando è nato ha sempre fatto manfesti orribili. Stavolta però a via del nazareno hanno esagerato.
I volti emaciati e dal pallore cadaverico che reclamano un'altra Italia sembrano essere stati immortalati sul lettino del medico legale. Foto da allegare al referto autoptico.



Che il PD rassegnato a perdere le elezioni fra i vivi provi ad aumentare il consenso fra i trapassati?
Se tutti i commentatori politici insistono nel definirlo un partito morto, qualche ragione devono pur averla.

1 commento:

sp ha detto...

noto con piacere che il fancazzismo lavorativo ha prodotto parecchi post.
invidia!

si' questa campagna e' veramente orribile, anche se l'ho vista solo via interent. ma ormai ho rinunciato a capire perche' questo partito si vuole cosi' male.