lunedì 4 ottobre 2010

Calatrava, Belpietro, il popolo viola e un brufolo sul naso

Sono passato l'altro giorno per piazza San Giovanni al termine della manifestazione del popolo viola. Manifestazione assai meno partecipata della precedente, ma comunque abbastanza riuscita. Dieci, forse quindicimila persone mi sembra una stima ragionevole. Che non sono poche.
Per l'organizzazione mezzo milione. Aridatece Berlusconi.






Altro giro per la città, altra corsa. Città dello sport a Tor Vergata. Ancora non ho capito cosa sia, perchè stia venendo costruita e a cosa servirà. L'unica cosa certa è che doveva ospitare i mondiali di nuoto del 2009 e costare 60 milioni di euro. Forse sarà pronta per ipotetiche olimpiadi del 2020 e al momento è stimato un costo di 600 milioni. La medaglia d'oro delle stronzate se la è già meritata.



Berlusconi racconta una vecchia barzelletta sessista con bestemmia finale. Dopo averne raccontata un'altra sugli ebrei.
Ricapitolando: un vecchio puttaniere, maschilista, bestemmiatore e antisemita. Avrà il mio voto.


Tentato attentato a Belpietro. Non so se l'agente si sia inventato tutto perchè mitomane. Spero lo accertino le indagini. So che sono inaccettabili le prese di distanza, i distinguo, i non è che se la è meritata ma tutto sommato..., o peggio ancora. Si chiama strategia della tensione, si chiama terrorismo, abbiamo già dato.




La Roma perde a Napoli ed è penultima in classifica. La Lazio invece è prima solitaria. Ho toppato clamorosamente la formazione al fantacalcio e mi è spuntato un brufolo sul naso.




Urge un capro espiatorio.

1 commento:

sp ha detto...

tuttora uno dei tuoi post meglio riusciti. o forse piu' modestamente tra i miei preferiti.