giovedì 25 settembre 2008

Bush spiega il piano Paulson alla plebe

Cari concittadini!
Mi rivolgo a voi morti di fame, voi che siete pieni di debiti e non ce la fate ad arrivare a fine mese, voi che avete comprato una casa che ora vale meno della metà, voi che per fare un master avete contratto un mutuo ventennale.
Bene, voi classe media, voi classe che sogna di essere media e invece è minima, dovete sapere che i super ricchi hanno un problema. Un grosso problema. I super ricchi per diventare tali sembra abbiano compiuto qualche leggerezza e ora rischiano di diventare un pò meno schifosamente ricchi.

Non è questo il momento di cavillare su chi sia il colpevole o quale sia la colpa. Tanto anche se ve lo spiegassi siete troppo stupidi per capirlo. Anzi quando lo hanno spiegato a me, manco io che sono il presidente e comandante in capo lo ho capito.
Quello che conta sapere è però che gente da due milioni di dollari l'anno rischia di veder diminuire il numero di servitori, di posticipare l'acquisto dello yacht, o peggio ancora di rimanere disoccupata per qualche mese. Precariato e flessibilità. Manco fossero dei pezzenti come voialtri.
Un mio amico ha dovuto disdire l'affitto dell'attico a Manhattan. Un altro mio amico non comparirà più su forbes nei cento uomini più ricchi del pianeta. Altri dovranno rinviare l'acquisto di un isola che porti il loro nome nel Borneo.
Ciò è intollerabile.
Ciò mina alla base la credibilità del nostro paese e mi rende difficoltoso organizzare il Poker del giovedì.

Per questo vi chiedo di mettere mano alle vostre putride tasche e tirare fuori la grana per salvare il tenore di vita dei miei amici super ricchi. Cosa vi cambia? Tanto voi morti di fame siete e tali resterete.

Ah, dimenticavo.
Se doveste malauguratamente avere da ridire su questo piano, la mia ira e quella dei miei sodali sarà terribile. Ogni rolls royce in meno che noi acquisteremo un milione di voi sarà preso a vergate.
Ogni castello in meno edificato in nostro nome, sarà vendicato con il licenziamento di centomila operai. Poi verranno le piaghe e il rapimento dei vostri figli. Infine sarà tagliata la tele via cavo.

Riflettete bene prima di dire sì. Anzi ricordate che tutto sommato il vostro sì non conta una ceppa perchè il piano è già stato approvato, ma data la mia magnanimità ho deciso di informarvi sui rischi che avreste potuto correre.

Ora tornate a spalare merda e sorridete, che dio vi benedica!

Nessun commento: